Cottura Sottovuoto: il piatto pronto che ti conquista

Sei un amante della buona cucina, stai attento a ciò che mangi e avere poco tempo per cucinare è un vero cruccio. Come fare per conciliare tutto?

La soluzione esiste e si chiama cottura sottovuoto. Noi di Delicatesse la portiamo avanti ogni giorno proprio pensando a persone con le tue esigenze.

Hai pensato a come abbinare i tuoi piatti di carne? Scarica la nostra guida gratuita e lascia i tuoi amici a bocca aperta!

Tutto cominciò dai ristoranti

Forse il nome Delicatesse non ti dice nulla, ma probabilmente sei una delle tante persone che ha assaggiato i nostri prodotti in qualche ristorante senza saperlo. Da 50 anni ci dedichiamo con passione alla lavorazione della carne e da sempre operiamo dietro le quinte per aiutare ristoranti e catering a servire piatti di carne di alta qualità. L’idea di utilizzare la cottura sottovuoto a bassa temperatura viene proprio dalla necessità di dare risposta alle loro necessità.

Il ristoratore richiede un prodotto di alta qualità, che non deluda il palato, superi dei controlli sanitari e sia sicuro e sano; ma ciò che realmente desidera è che il piatto possa essere presentato come se fosse fatto in casa. Solo la cottura sottovuoto a bassa temperatura rispetta la materia prima e ne esalta il gusto, tanto da garantire un risultato a prova di chef.

Come fatto in casa

Siamo portati a credere che un piatto pronto non possa essere buono e sano quanto un piatto fatto in casa. Non sempre questo è vero e ciò vale ancor di più per la cottura sottovuoto a bassa temperatura..

Un piatto pronto realizzato con una cottura lenta a bassa temperatura è paragonabile, se non addirittura migliore, di uno fatto in casa infatti:

  • La cottura sottovuoto rende l’aggiunta di conservanti del tutto superflua: il processo di cottura in acqua calda per periodi prolungati è in grado di abbattere tutti gli agenti patogeni eventualmente presenti nella carne e negli ingredienti a completamento della ricetta.

Finché la busta rimane sigillata viene eliminato il rischio di ricontaminazione e viene annullata la crescita batterica aerobica. Per questo motivo, nonostante si tratti di un prodotto fresco, garantisce lunghi periodi di conservazione in frigorifero: in questo modo potrai avere il tuo secondo di carne sempre disponibile in caso di emergenza!

  • Non è necessaria l’aggiunta di additivi, esaltatori di sapidità, grassi e oli: la cottura sottovuoto preserva le proprietà nutritive ed organolettiche degli alimenti riuscendo allo stesso tempo ad esaltarne i profumi. La conservazione dei succhi di cottura all’interno della busta sigillata previene la perdita di sapore dovuta all’evaporazione di sostanze volatili e di umidità durante la cottura in modo da ottenere il meglio dagli ingredienti sani e naturali utilizzati.
  • È una tecnica delicata che non aggredisce la carne: permette al calore di essere efficientemente trasferito dall’acqua al cibo garantendo una cottura uniforme e la perfetta replicabilità del piatto. L’assorbimento continuo dei succhi e degli aromi durante tutto il periodo di cottura rende la carne particolarmente morbida e ricca di sapore. Questi elementi rendono questo tipo di prodotto particolarmente appetibile alla ristorazione, che può contare su un risultato garantito senza sprechi.

Una soluzione a portata di scaffale

Tutti vorremmo realizzare questi piatti a casa ma bisogna avere a disposizione molto tempo: per un risultato perfetto, infatti, la carne deve cuocere per periodi prolungati che possono anche superare le 10 ore. In alternativa, piatti cucinati con questa tecnologia sono comodamente disponibili al supermercato.

Far rinvenire il piatto è facile, esistono diverse modalità, tutte estremamente semplici da mettere in pratica. Si può scegliere di scaldarlo in acqua bollente, immergendo la busta sottovuoto ancora sigillata: questo metodo è consigliato quando si vuole mantenere l’umidità del piatto e la sua succosità.

Se si desidera invece far restringere i sughi di cottura per intensificarne ulteriormente i sapori, possiamo optare per una cottura in padella. In questo caso la busta sottovuoto va completamente rimossa e la carne posta in padella, intera o affettata.

Da ultimo non si può rinunciare alla cottura in microonde, provvedendo ad incidere la busta prima di avviare il processo di riscaldamento. Questo è il metodo di elezione quando si ha a disposizione poco tempo per servire il piatto.

Scarica_la_guida